GENNAIO – MARZO 2017  … oltre al nostro mare, bellissime proposte nell’Entroterra!

Parco del Beigua – PATRIMONIO NAZIONALE DELL’UNESCO

19 FEBBRAIO: CIASPOLATA DALLA VEIRERA AL MONTE AVZE’

casetta mare

 

 

Alla scoperta del nostro Entroterra con guide del Parco Nazionale attraverso i sentieri innevati del Monte Beigua

Ritrovo ore 9:00 a Sassello (SV)

Per info e prenotazioni tel. 010-8590300 oppure 393-9896251

 

 

 

 

 

5 MARZO: LA MACCHIA MEDITERRANEA DI LUNGOMARE EUROPA

febbraio-varazze2013-076

 

Ritrovo ore 9:30 presso inizio passeggiata di Lungomare Europa

Passeggiata facile, adatta a tutti, in sito pianeggiante; percorso lungo l’ex sede ferroviaria con uno splendido paesaggio con Guida del Parco che illustrerà gli aspetti botanici della zona caratterizzata dalla macchia mediterranea.

Per info su durata, costi e prenotazioni contattare tel. 010-8590300 oppure 393-9896251

Ulteriori eventi sul sito http://www.parcobeigua.it/man.php

 

 

18 MARZO: BIANCONE DAY – BIRD WATCHING

90_biancone6rid_12

 

 

 

 

 

 

Un esperto ornitologo sarà disponibile ad illustrare la migrazione dell’avifauna nel Parco del Beigua.

Ingresso libero, presso Palazzo Beato Jacopo ore 16:00

19 Marzo: AVVISTAMENTO LUNGO LA ROTTA

Ritrovo ore 8: 30 davanti alla sede del Parco Nazionale, Arenzano (GE)  – Servizio navetta gratuito

 

 

 

 

30 APRILE: FESTA PATRONALE DI SANTA CATERINA

corteo santa caterina senza datesanta-caterina

 

 

 

 

 

 

Ogni anno quando ricorrono le festività di Santa Caterina (30 Aprile) , si svolge la processione dei crocifissi che percorre il centro storico della città, partendo dalla parrocchia collegiata di Sant’Ambrogio fino al piccolo santuario che gli abitanti le dedicarono nel 1376, dopo il suo passaggio.

Questo avvenimento, che attira migliaia di persone ogni anno, è molto singolare: infatti la processione avviene sia al mattino che al pomeriggio, perché la cassa lignea è conservata nella parrocchia della città e quindi si compie una sorta di ritorno alla chiesa collegiata. All’arrivo in piazza, la folla si raduna insieme alle confraternite e ai loro crocefissi, alle autorità politiche e religiose e alla banda musicale di Varazze, che all’arrivo della santa, intona l’inno di Varazze alla santa, chiamato Oggi facciam, con il quale fanno risuonare il nome di Caterina, che sulla soglia della collegiata esita ad entrare facendo molte volte marcia indietro, ma quando poi entra nella navata centrale della chiesa, i cittadini la acclamano cantando e battendo le mani, facendo scattare così l’applauso finale. La processione si conclude, lasciando spazio così alla messa finale, eseguita nella parrocchia.

« Oggi facciam sul mar sulla collina, oggi facciam sul mar sulla collina, il nome risuonar, il nome risuonar di Caterina »
(Ritornello Oggi Facciam)